Educativa

Nelle varie tappe evolutive attraversate dai nostri ragazzi le figure che supportano la loro crescita cambiano a seconda dell’età.

Nel percorso scolastico fin dalla scuola dell’infanzia le insegnanti, della classe e di sostegno, sono affiancate dalla figura dell’educatore. Dedicheremo a breve un approfondimento tematico a questo argomento perchè è molto importante distinguere competenze e possibilità.

Un educatore, a volte, viene fornito a richiesta (tramite l’assistente sociale) per qualche ora da trascorrere a casa o nelle attività pomeridiane.

Oltre a questa tipologia di intervento previsto come forma di supporto alla famiglia dal settore sociale dei Comuni, esistono altre attività nelle quali gli educatori potrebbero essere di supporto ai genitori.

Un primo esempio è dato dallo svolgimento dei compiti a casa. La sistematizzazione delle attività necessarie, l’aiuto nell’organizzazione dei compiti prima ancora che il materiale svolgimento degli stessi sono attività importantissime per supportare la crescita dei nostri figli. Non sempre è possibile che sia il genitore stesso ad occuparsene, sia per questioni di tempo, che di competenza, che di conflitto fra i ruoli.

L’educatore supporta poi lo sviluppo e la crescita del sè, andando ad indagare quelle che sono le dinamiche dell’agire quotidiano dei nostri ragazzi, aiutandoli a fare chiarezza (specialmente nel periodo adolescenziale) e supportandoli nella relazione con gli altri.

L’Associazione potrà essere di supporto nel cercare sul territorio la modalità migliore per la famiglia di accesso a questo tipo di “terapia”: tramite l’assistente sociale se si ha diritto alla domiciliare, cercando cooperative sociali che offrono questo tipo di servizio a pagamento (con possibilità di deduzione dal reddito complessivo).